Depura impianti | Bioenergia e sostenibilita’ nei rifugi alpini delle dolomiti: il rifugio Bosconero.

Bioenergia e sostenibilita’ nei rifugi alpini delle dolomiti: il rifugio Bosconero.

Postato da  on 
settembre 2, 2017
|

Sabato 2 settembre 2017 si è svolto presso la sala consiliare del comune di Forno di Zoldo la presentazione di “Bioenergia e sostenibilità nei rifugi alpini”, un progetto sperimentale nato nel 2006 presso il Rifugio Bosconero (Zoldo).

L’impianto di trattamento dei reflui del Rifugio Bosconero è un progetto all’avanguardia che ha messo in atto una forma di gestione sostenibile dei reflui e dei rifiuti organici prodotti nei rifugi alpini. Il sistema si basa sulla separazione dei reflui all’origine, reflui che vengono poi trattati mediante la combinazione di digestione anaerobica e fitodepurazione con piante autoctone. Per quanto riguarda i rifiuti organici, essi vengono convertiti in metano, utile per la produzione di energia termica per far fronte alle necessità del rifugio ed infine l’acqua depurata viene riutilizzata per gli sciacquoni delle toilette.

Il progetto è stato realizzato dalla Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna in collaborazione con l’Università di Padova, il Comune di Forno di Zoldo (ora Val di Zoldo), il Club Alpino Italiano – Sez. di Val di Zoldo, con il sostegno della Fondazione Cariverona, del Consorzio BIM Piave e dell’Istituto Nazionale della Montagna.

Lascia un commento

Your feedback is valuable for us. Your email will not be published.